Fiori rosa

Fiori rosa

lunedì 28 gennaio 2013

" Dopo una separazione "

Frank Weston  Benson

Sto cercando di rimuovere il grigio,
brandelli di vecchie tappezzerie
restano attaccati come
croste residue
di un male feroce.

Se provi a rimuovere le croste
la carne ferita ancora risanguina,
ogni volta, crudele, il dolore
riaffiora e la memoria non muore.

Con le unghie non vale graffiare
la crosta pesante,
il dolore è presente ancora,
forse solo più pallido
ma col ghigno maligno si appropria
del tuo pensiero costante.

Non vale sovrapporre
altra tappezzeria, magari fiorita
o di color più brillante,
il grigio permane e soffocante
vanifica il desiderio di restauro.

Forse sarebbe la soluzione migliore
gettar della calce su quel muro graffiato,
riempire gli spazi e bruciare le attese,
colmare i solchi e ripianar le fessure.

Una bianca parete di nuovo
pulita e spianata
potrebbe far sempre
la sua bella figura.

               .Anna Maria Guerrieri

3 commenti:

  1. Bella e tragica questa poesia, è difficile consigliare quando lui lei ha già deciso!!!
    forse un muro tutto nuovo potrebbe dare un colore che non sia più grigio...
    Buon pomeriggio cara Antonietta.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Sai Tomaso che anch'io come Tiziano mi diverto con i pennelli e il colore; ma non esiste pennellata che copra certi graffi. Grazie dei tuoi passaggi e della tua costante presenza, buona serata!!!

      Elimina
  2. Ciao carissima Antonietta, credo che quel grigio bisogna viverlo ed accettarlo fin quando da solo non avrà la forza di cambiare colore e levigare i graffi!
    Un abbraccio e lieta settimana!

    RispondiElimina